LA NOSTRA STORIA - 20° Club Frecce Tricolori Torino "Cap.Pil.John Miglio"

Vai ai contenuti

Menu principale:

LA NOSTRA STORIA

20°CLUB > STORIA

La storia dei Club  delle Frecce Tricolori prende corpo inseguito alla tragedia di Ramstein del 28 Agosto 1988 dove il grave incidente  occorso durante la manifestazione aerea presso la medesima base  Germania. Nel corso di  una manovra acrobatica si scontrarono in volo tre nostri velivoli ed uno di questi si schiantò sulla folla, nell’incidente  perirono oltre ai  tre nostri piloti, 67 persone tra il pubblico.
Seguì un periodo di smarrimento con reazioni negative e strumentali che  minacciarono la chiusura in Italia delle manifestazioni aeree e la soppressione del nostro Team Acrobatico. Prevalsero la ragione ed il buon senso,  l’entusiasmo, l’affetto e la stima nei confronti degli uomini della nostra Pattuglia Acrobatica che non solo non fu intaccata ma aumentò giorno dopo giorno.
Nacque così il 31 Marzo dell’anno seguente, a Pieve di Soligo,  il primo Club Frecce Tricolori al quale seguirono poi a breve scadenza tanti altri in tutto il paese ed anche all’estero. Tra questi primissimi Club Frecce Tricolori nasce così anche il nostro, ad opera del Cav. Ten. Pil. Adelmo Guerrraz e del Cav. Benito Tarantello, a quel tempo entrambi Consiglieri e veterani della Sezione di Torino della Associazione Arma Aeronautica. Insieme si adoperano per cercare le prime adesioni tra amici e simpatizzanti, allo scopo di fondare il sodalizio. Dopo aver ottenuto l’autorizzazione dal 313° Gruppo Addestramento Acrobatico, nasce così il 19 Giugno 1992, il 20° Club Frecce Tricolori di Torino intitolato al Cap. Pil. John Miglio, pilota della P.A.N, perito in un incidente a Rivolto durante un volo di addestramento.
Il primo Consiglio Direttivo del nascente 20° Club, vede alla Presidenza il Cav. Adelmo Guerraz ed alla Vice Presidenza il Cav. Benito Tarantello, fondatori del sodalizio, ma purtroppo appena tre anni dopo, e precisamente il 19 Luglio del 1995, viene a mancare il Presidente Cav. Guerraz, che tutti ricordano ancora oggi con stima e affetto. In considerazione del notevole numero di soci del Club, provenienti dalla Associazione Arma Aeronautica e dagli ottimi rapporti tra i due sodalizi, il Vice Presidente Cav. Tarantello propone al Magg. Rocco Ugo Leandro, a quel momento Presidente della Sezione di Torino della A.A.A, di assumere anche l’incarico di Presidente del 20° Club, che manterrà sino a Novembre del 2003 quando decide di lasciare entrambi i ruoli. E’ doveroso ricordare l’impegno da lui profuso in tutti gli anni che lo ha visto alla presidenza del Club.
Successivamente durante l’Assemblea Straordinaria indetta allo scopo di rinnovare,come previsto dallo Statuto del Club il Consiglio Direttivo, viene eletto Presidente il Cav. Benito Tarantello ed il ruolo di Vice Presidente viene assunto dal Sig. Aldo Muscato.
Per importanza storica, nel proseguo di questo documento sono riportati i nominativi dei firmatari del Verbale di Costituzione del 20° Club Frecce Tricolori, i componenti del primo Consiglio Direttivo del 1992, e a seguire i Consigli Direttivi che si sono rinnovati nel corso degli anni sino ad oggi. Attualmente i Club Frecce Tricolori sono 123 dei quali 5 all’estero, in Germania, Austria, Abu Dhabi, Australia e Canada, a testimonianza dell’indiscusso prestigio e ammirazione che le nostre Frecce Tricolori riscuotono in Patria ed all’estero. I Club rivestono particolare importanza sul piano culturale e sociale in quanto sono associazioni senza scopo di lucro, apolitiche e apartitiche, aperte a qualsiasi iniziativa che riguarda la cultura aeronautica in tutte le sue manifestazioni sia attuali che storiche. Ad essi aderiscono persone di tutte le età, professioni e ceti sociali, solo accomunate dalla passione per il volo e dall’ammirazione per le Frecce Tricolori. Per un socio del Club questo significa far parte di un team prestigioso, poiché oltre a partecipare strettamente al mondo del volo può approfondire ed allargare le proprie conoscenze in un ambiente sano, nel quale si rispettano quei valori e quegli ideali che sono la base della nostra vita, mantenendo vivo l’affetto e l’ammirazione per le nostre Frecce Tricolori, onore e vanto dell’Aeronautica Militare e della nostra nazione intera.
Ultimo ma non ultimo , un doveroso ma sincero saluto ai genitori di John Miglio , Rosa e Claudio sempre vicini ai nostri cuori .
Quanto sopra a beneficio di tutti gli associati, amici e simpatizzanti che seguono il nostro 20° Club Frecce Tricolori di Torino “Cap. Pil. John Miglio” nell’intento di offrire loro un valido contributo informativo.

 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu