LANCERI NERI DELLA 2° AER. 1958-1959 - 20° Club Frecce Tricolori Torino "Cap.Pil.John Miglio"

Vai ai contenuti

Menu principale:

LANCERI NERI DELLA 2° AER. 1958-1959

P.A.N. > PRIMA DELLE FRECCE TRICOLORI

I "LANCERI NERI" DELLA 2a AEROBRIGATA DI CAMERI



Passato l’anno nel quale la pattuglia della 2° Aerobrigata di Cameri rivestiva il ruolo di riserva , il 1958 , giunse finalmente nel 1959 il momento di assumersi a pieno titolo il compito di rappresentare il tricolore a livello nazionale e internazionale. I Lanceri Neri infatti furono infatti anche i primi a rivestire del tricolore le superfici inferiori delle ali . la livrea era infatti completamente nera , intradosso a parte , con il distintivo dell’Aerobrigata dipinto sul timone e la scritta “Lanceri Neri “ sulla fusoliera.
I velivoli furono i Canadair CL 13 (F-86 E) , il comandante della pattuglia era il Cap. Nencha , gregari : il Cap. Bonalumi , il Ten.Resch, il Ten.Tonati , il S.ten. Caranti, il Serg.M.Golinelli , il Serg.M.Frescura, il Serg.M.Padovan e il Serg.Dal Forno .
Altro primato dei Lanceri , l’esecuzione dell’intero programma acrobatico dal decollo all’atterraggio con tutti e sei i velivoli della formazione .
Il debutto ufficiale come formazione titolare , il 18 febbraio 1959 a Vicenza seguite dalle manifestazioni del due  e otto aprile a Napoli e a Cameri. Il debutto internazionale avvenne in Germania  a Bitburg in occasione del decimo anniversario della NATO , dove confrontandosi con le migliori formazioni del trattato , portò il comandante della base ad esprimersi con parole di meraviglia nei confronti della perizia e arditezza della manovre.
Uguale successo riscossero il 9 maggio a Wethersfield dove per la prima volta in Inghilterra , una pattuglia si esibì con 6 velivoli. Vennero a seguire le esibizioni di Furstenfeldbruck e Norwenich , Aviano ed il 5 luglio a Torino , Boscomantico (Verona) . Altra memorabile esibizione , in Francia , davanti alle spiagge girondine di Royan  dove di fronte a 500.000 persone entusiasmarono il pubblico.
Sicuramente la più memorabile trasferta e all’epoca la più lunga trasferta di una formazione da caccia italiana , avvenne nell’ottobre del 1959 in Persia per la manifestazione aerea di Mehrabad davanti allo Scià di Persia Reza Pahlavi che si congratulò personalmente con i piloti. L’eccezionalità della riuscita della trasferta e della manifestazione , considerate le difficoltà logistiche e le distanze in gioco e i mezzi allora disponibili non rende merito non solo ai piloti ma soprattutto agli specialisti ed al personale di supporto che come sempre diede prova di grande professionalità.
L’esibizione di commiato a Pomigliano d’Arco.



FONTI: AERONAUTICA MILITARE
     "STORMI D'ITALIA" G.LAZZATI
      Circolo del 53




FORMAZIONE 1958-1959


Cap.  Andrea Nencha (capoformazione)
Cap.Luciano Bonalumi
Ten.Arturo Resch
Ten.Italo Tonati
S.Ten.Erminio Caranti
Serg.Magg.Giuseppe Frescura
Serg.Magg.Dante Golinelli
Serg.Magg.Antonio Padovan
Serg.Giovanni Dal Forno

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu